A spasso per Vini in quel di Livorno

Amanti della buona cucina e seguaci del blog, dopo un breve periodo di vacanza eccoci tornati a scrivere sul blog con un argomento “in stagione” ovvero il vino. Sebbene molti conoscano i grandi vini Toscani in primis Chianti e Brunello, non sono molti quelli che conoscono i vini di produzione nella provincia di Livorno di cui vi parlerò in questo piccolo articolo con il quale mi trovo a sconfinare oltre la città Labronica per andare (e portarvi) nelle terre della Val di Cornia, sulla Costa degli Etruschi e all’isola d’Elba.

                              I cipressi che a Bolgheri alti e schietti
                              van da San Guido in duplice filar
                              quasi in corsa giganti giovinetti
                            mi balzarono incontro e mi guardar…

       G. Carducci

Con i versi del Poeta Giosuè Carducci vi accompagno nelle terre di Bolgheri, piccolo borgo della Maremma Livornese in cui si producono alcuni dei più noti vini bianchi e rossi della Toscana che sono: il “Bolgheri Bianco D.O.C”.,  un vino bianco ottenuto da uve di Trebbiano, Suvignon e Vermentino, dal gusto fresco e secco e dai  Vermentino di Bolgheri dal sapore fruttato e dal colore paglierino. Il Vermentino vino bianco dal colore paglierino macchiato da riflessi verdognoli presenta invece un gusto più persistente e corposo rispetto al fratello bianco. ottenuto da uva di Vermentino e una piccola percentuale di altre uve che hanno ottenuto la dovuta autorizzazione. Entrambi sono adatti per accompagnare piatti a base di pesce.
Tra i rossi invece troviamo il “Bolgheri rosso D.O.C.”, vino dal sapore asciutto e armonico dal colore rosso rubino che può sfumare al rosso scuro, l’abbinamento ottimale per questo tipo di vino, che prende la denominazione di “Superiore” quando la gradazione è superiore ai 12°, è ovviamente con piatti a base di carne rossa, soprattutto selvaggina di cui riesce a sgrassare i sapori al palato.
Il “Rosato di Bolgheri D.O.C.”, dal colore appunto rosato e dal sapore morbido, asciutto e armonico adatto a piatti come soufflé, zuppe, crostini e minestre; si ottiene da uve di Cabernet e Merlot e Sangiovese a cui si aggiungono altre uve a bacca rossa adare la tipica colorazione rosata.
Concludiamo con Bolgheri con il “Sassicaia”, ottimo vino rosso dal colore intenso per un grande Cabernet quale è, invecchiato di due anni con una media di 18 mesi in botte e i restanti in bottiglia, cosa si ottiene? Un vino perfetto per la selvaggina.
Andiamo ora in Val di Cornia che ci offre i suoi  “Val di Cornia D.O.C.” dal bianco al rosato al rosso, dal Vermentino al Cabernet Sauvignon per andare al Merlot, Sangiovese ed il Rosso. Cabernet, Merlot, Sangiovese ed il Rosso possono essere fregiati anche con la qualifica “Superiore” o “Riserva”.
Concludo questo articolo con un vino noto in tutta Italia prodotto all’Isola d’Elba: l’Aleatico. Questo è un vino passito dal tipico colore ambrato adatto per accompagnare i dolcilocali e non, dal gusto deciso.

     di M. per il Trio Libeccio

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...