Ricetta delle “Cee finte”

Trio ricettario

Cari lettori del blog, con l’arrivo della bella stagione ed il sole estivo (si spera) immancabili sono le ricette di mare ed anche noi della Libecciata ve ne dedichiamo una, un pò particolare, che speriamo vi piaccia. La ricetta delle “Cee finte”. La ricetta tradizionale delle “Cee” secondo la tradizione prevedeva l’utilizzo delle anguille appena nate, oggi per ovvi motivi di conservazione della specie non è possibile ne pescarle e quindi utilizzarle in cucina, ma abbiamo trovato la soluzione per aggirare il problema!

Ingredienti per 3 / 4  persone

1 Razza di circa 1kg
2 spicchi d’aglio
Qualche foglia di salvia
½ bicchiere di vino bianco
Olio extra vergine d’oliva q.b.
Sale e pepe q.b.

Ricetta

Il primo passo è quello di pulire la razza privandola della pelle, delle interiora  per poi sfilettarla (eventualmente potete chiedere al vostro pescivendolo di farlo per voi). Preparate quindi un bollito con del sedano e lasciatela cuocerefinchè non sarà cotta (il tempo dipende dalla grandezza dei filetti ricavati. Se volete potete cuocere la razza intera senza la pelle per 15 minuti e poi sfilettare la polpa bollita dopo.
Cotta la razza preparate un soffritto in una padella con l’aglio (anche in camicia se per voi è troppo forte), l’olio, la salvia ed aggiungete la razza precedentemente cotta e tagliata a filetti piccoli. Sfumate il tutto con vino bianco e lasciate evaporare l’alcol e solo a questo punto aggiungete sale e pepe a piacere e lasciate cuocere per circa 10 minuti a fuoco moderato allungando con un pochino d’acqua se dovesse asciugarsi troppo.

di Trio Libeccio

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...